Il 4 luglio alla Camera dei Deputati la presentazione della Campagna #Mezzopieno per la Parità di Informazione Positiva con il contributo di 100 giornalisti

Sono 100 i giornalisti individuati da Mezzopieno e coinvolti nella campagna nazionale sulla Parità di Informazione Positiva e sul confronto aperto riguardo le buone notizie.

Leggi i contributi dei giornalisti coinvolti

Il 4 luglio il movimento Mezzopieno presenta alla Camera dei Deputati la campagna nazionale Parità di Informazione Positiva. Si tratta di una riforma dell’informazione che coinvolge centinaia di giornalisti, redazioni e testate in tutta Italia per un nuovo approccio alla cultura della positività.

La campagna #mezzopieno è stata lanciata in tutta Italia nella 52° Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, delle Comunicazioni Sociali e del Giornalismo di Pace del 13 maggio 2018.

COSA PREVEDE LA CAMPAGNA: IL PENSIERO DI MEZZOPIENO 

Dare uguale spazio nei giornali e telegiornali all’informazione positiva, alle buone notizie e alla capacità del mondo e delle persone di costruire e di migliorare creando bellezza e armonia. Portare la comunicazione gentile in tutte le scuole. L’eccessiva attenzione alle notizie negative, polemiche e di carattere vittimista e il ricorso ossessivo alla lamentela e alla spettacolarizzazione della sofferenza sono fenomeni che coinvolgono largamente i media e che non rispecchiano la variegata moltitudine della realtà. Il mondo è alimentato dai successi e dall’impegno di persone e comunità che ogni giorno cambiano la storia e la società con la loro buona volontà e la collaborazione, senza fare rumore. Dare voce a questo aspetto della realtà rende onore alla bellezza, alla capacità e alla bontà, restituendo dignità e rispetto ad un mondo spesso trascurato o considerato minoritario. “Chiediamo che tutti i notiziari dedichino la metà dello spazio alle notizie positive – spiegano da Mezzopieno – Chiediamo agli organi di stampa e ai responsabili delle testate giornalistiche di adottare una linea editoriale che privilegi più i fatti che le opinioni. Chiediamo al Consiglio dei Ministri di prevedere un meccanismo di equiparazione dei contributi all’editoria che incentivi l’attuazione di questo principio”.

COSA PROPONE MEZZOPIENO

“Proponiamo – spiegano da Mezzopieno – di adottare un protocollo per l’informazione positiva nazionale, redatto da un gruppo di esperti nella comunicazione, nel benessere sociale e della società civile che definisca le linee guida e parametri di classificazione condivisi delle notizie positive. Proponiamo di istituire un monte ore minimo da dedicare nelle scuole per la lettura dei quotidiani, per la condivisione di notizie positive e costruttive e per l’insegnamento della comunicazione gentile”. La mission di Mezzopieno è quella di diffondere la cultura della positività per tornare a credere nel mondo e negli esseri umani, partendo dal modo in cui viene descritta la realtà.

COS’È MEZZOPIENO

È la rete italiana della Positività: un collettivo di associazioni, aziende, scuole, giornalisti, insegnanti, ricercatori, artisti e persone comuni impegnate dal 2005 nella diffusione della cultura della positività e della gratitudine. Con oltre 600 aderenti, gruppi territoriali e volontari in tutta Italia la rete realizza dal 2014 il primo free press di sole buone notizie Mezzopieno News e il primo TG delle Buone Notizie fatto dai ragazzi delle scuole della rete, portati negli ospedali, aziende, scuole, carceri e tra la gente per diffondere la fiducia nel mondo e negli esseri umani. La rete si riconosce nel Manifesto della Positività Mezzopieno. (Giuseppe Lanese)

https://www.change.org/p/per-avere-un-informazione-positiva-e-veritiera-in-giornali-e-telegiornali-e-portare-la-comunicazione-gentile-nelle-scuole

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *