(da DataMagazine.it) Cinque sfide, formazione attraverso webinar, kit didattici e account social dedicati. Entra nel vivo il progetto “InnovaMenti”, iniziativa nazionale del Ministero dell’Istruzione che per l’intero anno scolastico accompagnerà gli istituti di tutta Italia in percorsi didattici ispirati all’educational game.

L’obiettivo del Ministero dell’Istruzione è promuovere esperienze di apprendimento in classe attraverso l’utilizzo di metodologie innovative come gamificationinquiry based learning (IBL), storytellingtinkering e hackathon.

Il progetto coinvolge tutti gli ordini di scuola (dall’infanzia alla secondaria di secondo grado, ai centri per l’educazione degli adulti) con percorsi di sperimentazione in classe lanciati con cadenza mensile. A novembre 2021 si è tenuto il seminario di lancio del progetto nazionale con la proposta della prima sfida “Gamification”.

Successivamente, in tutte le regioni sono stati svolti seminari per presentare il progetto InnovaMenti in ogni singolo territorio. La seconda sfida, quella dell’inquiry (che sta per inchiesta, ndr), è stata presentata alla comunità scolastica lo scorso 10 gennaio durante un webinar nazionale e nelle prossime settimane toccherà alla illustrazione delle sfide successive.

L’intero progetto è coordinato dalle Équipe Formative Territoriali. Si tratta di docenti esperti di innovazione e di digitale selezionati in tutta Italia dal Ministero dell’Istruzione per sostenere la realizzazione del Piano Nazionale Scuola Digitale, accompagnare la formazione dei docenti, e supportare il potenziamento delle competenze degli studenti diffondendo metodologie didattiche innovative.

Le Équipe sono formate da 200 docenti in posizione di semiesonero dall’esercizio delle attività didattiche, per il cinquanta per cento dell’orario di servizio e da 20 docenti in posizione di comando presso gli Uffici scolastici regionali e presso l’Amministrazione centrale del Ministero.

La Direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale, in collaborazione con i rispettivi Uffici scolastici regionali, coordina e monitora le Équipe territoriali formative al fine di garantire una effettiva diffusione sul territorio delle azioni del PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale).

Le esperienze proposte come sfide didattiche, spiegano i coordinatori, sono inserite all’interno di un meccanismo di ‘gioco’ che viene innescato e sostenuto dall’assegnazione di simbolici ‘badge’ al gruppo classe, al termine di ogni esperienza. Le cinque sfide didattiche (personalizzate in base agli ordini di scuola) sono ispirate a cinque metodologie. InnovaMenti coinvolge le scuole anche nell’uso consapevole dei social network spingendo gli istituti a condividere le esperienze didattiche attraverso appositi hashtag.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *